favole

Il cervo, dopo avere bevuto, rimase presso la fonte e nello specchio dell'acqua vide la sua immagine.
E lì, mentre pieno di ammirazione lodava le corna ramose e criticava l'eccessiva sottigliezza delle zampe, atterrito dalle voci improvvise dei cacciatori, si mise a scappare per i campi e con rapida corsa sfuggì ai cani.
Poi l'animale fu accolto dal bosco, dove le sue corna si impigliarono fra i rami, e, così trattenuto, fu sbranato a poco a poco dai morsi feroci dei cani.
Allora, sul punto di morire, disse: "Me infelice! Solo ora capisco quanto mi siano state utili le cose che disprezzavo, e quanto danno mi abbiano recato quelle che lodavo!"


Le cose che riteniamo inutili, a volte, si rivelano piu' utili di cio' che abbiamo elogiato.


   torna alla home