8 Marzo, la giornata della donna.


 

 


No, non è una festa ma un momento per ricordare la lotta continua fatta dalle donne per avere quella pari dignità, quei diritti che mai prima le erano stati concessi.

L'8 marzo è un giorno per ricordare e riflettere sulla condizione della donna di ieri e di oggi. Ricordare i soprusi, le vessazionie, le ingiustizie subite sin dai tempi più remoti da questo essere così fragile ma anche così forte.

La giornata internazionale della donna è una ricorrenza di grande importanza sociale eculturale e la sua istituzione ricorda sia le conquiste politiche, sociali ed economiche sia le discriminazioni e le violenze cui esse sono ancora fatte oggetto in molte parti del mondo.
L'istituzione di questa ricorrenza dovrebbe quindi custodire un alto valore civile e sociale, ma oggi è ancora così? L'8 marzo rappresenta ancora la prima radice della liberalizzazione femminile? Oggi pare piuttosto ridotto se non del tutto smarrito il suo vero significato, trasformando questa ricorrenza in una "festa" prettamente commerciale e di facciata se non libertina.
Forse sarebbe il caso che le donne riprendessero in mano con più convinzione quelle motivazioni iniziali accendendo i riflettori su tutte quelle storture ancora presenti in ogni parte del mondo.


- L'origine della festa della donna
- Perchè la mimosa come simbolo
- Poesie dedicate alle donne